Restart è il progetto 2021-2022 del Centro Culturale Veritas. Restart si pone in continuità con gli obiettivi di ogni stagione del Centro Veritas, come i cinque precedenti (Confluenze, Glocal, Glocal 4.0, GEeopolis, Teomed) e quelli prima ancora (https://archivio.centroveritas.it/).

L’intercultura e lo sviluppo umano inclusivo e sostenibile ne sono i cardini.

Quest’anno, pur avendo partecipato al bando di finanziamento regionale, abbiamo dovuto rinunciare al contributo del 90% perché una serie di iniziative fuori Trieste non sarebbero state possibili con la partenza per il JESC di Bruxelles del p. Luciano Larivera S.I. (https://jesc.eu/jescs-new-secretary-for-european-affairs/).

P. Larivera resta ancora presidente dell’Associazione Centro Culturale Veritas, in attesa dell’arrivo di un altro gesuita per l’estate 2022.

Il titolo Restart fa riferimento alla necessità di sostenere, nel tempo di uscita dall’emergenza Covid-19, sia la riattivazione di processi culturali interrotti sia il rilancio di nuovi sentieri. Il termine informatico e inglese, rimarca che ciò implicherà maggiori digitalizzazione e coordinamento internazionale su tutti i fronti.

Varie iniziative si sono già svolte da aprile 2021 fino a giugno 2021, molte delle quali fruibili sulla nostra pagina Facebook (https://www.facebook.com/centroveritastrieste/videos) e su questo sito (in particolare il ricco materiale di mons. Luigi Nason).

Proseguiranno “Casa di studio per tutti i popoli”, il Limes Club Trieste, la Scuola Penny Wirton per l’insegnamento dell’italiano agli stranieri, le due giorni bibliche dell’Associazione Cardoner. Altro si inventerà anche in collegamento con Bruxelles. Prevale l’offerta online, ma passo passo si recupererà la partecipazione in presenza.