Si svolge martedì 14 novembre alle 20.30, nell’ambito del corso di Cultura “Il dialogo ecumenico a 500 anni dalla Riforma luterana: un approccio storico” l’incontro “Da Lutero al Libro della Concordia” condotto da Dieter Kampen, pastore.

Dopo la morte di Martin Lutero venne a mancare quell’autorità che aveva iniziato e guidato il movimento riformatore in Germania. Per questo la chiesa luterana ha dovuto ridefinire la propria teologia.

C’erano alcuni problemi irrisolti, come ad esempio il rapporto con la riforma svizzera. Intanto la confessione luterana non era ancora ammessa nell’Impero; il dialogo con la Chiesa cattolica romana è stata una questione anche di sopravvivenza.

Inevitabilmente questa situazione ha condotto a degli scontri teologici che dopo 30 anni sono stati conclusi con la Formula di concordia del 1577.

Nel 1580 viene pubblicato il libro di concordia che raccoglie le confessioni di fede luterane più importanti e che chiude definitivamente il processo di genesi della confessione luterana.