Nell’ambito degli ormai consueti ed imperdibili appuntamenti di geopolitica internazionale organizzati in collaborazione con il Limes Club Trieste il prossimo giovedì 6 febbraio alle ore 17 si terrà un incontro dal titolo “USA contro Iran e rischi per Trieste” in cui si parlerà di un tema bollente: la crisi tra Iran e Stati Uniti all’indomani dell’uccisione del generale Qassem Soleimani.

Quali le conseguenze per l’Europa? E per l’Italia? E Trieste in particolare?

Nicola Pedde

Assieme a Lucio Caracciolo, direttore della rivista Limes, e a Zeno D’Agostino, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dell’Adriatico Orientale, anche lui un habitué degli incontri di Limes, alla Stazione Marittima (ingresso libero fino ad esaurimento dei posti a sedere) interviene l’esperto di affari mediorientali Nicola Pedde. Condurranno il dibattito Laris Gaiser e Luciano Larivera.

Nicola Pedde è Direttore dell’Institute of Global Studies (IGS) di Roma, Direttore della rivista Geopolitics of the Middle East. Ha insegnato Relazioni internazionali all’Università di Roma La Sapienza e alla John Cabot University di Roma. Ha diretto la ricerca sul Medio Oriente presso il Centro Militare di Studi Strategici (Ce.Mi.S.S.) del Centro Alti Studi per la Difesa (CASD) del Ministero della Difesa. Ha pubblicato numerosi saggi, tra cui Iran 1979: la rivoluzione islamica (Roma 2009) e Geopolitica dell’Energia (Roma 2001).

In attesa della conferenza proponiamo il video della puntata di Mappa Mundi dedicata alle conseguenze dell’uccisione del generale Qassem Soleimani sulla Repubblica Islamica e sul confronto con Washington e Riyad, con Nicola Pedde e Alfonso Desiderio: