Si conclude il 16 dicembre con l’incontro “Guerra in Siria” tenuto da Mauro Primavera il secondo ciclo di incontri sul tema della geopolitica dal titolo “Una strategia per Trieste”, svoltisi quest’anno in forma mista (presenza e videoconferenza) e su due sedi, Gorizia (Kulturni Dom) e Trieste (ex Ospedale Militare).

Positivo il bilancio dei 12 incontri, che sono stati seguiti, in presenza, da un pubblico consistente nonostante le limitazioni dovute al Covid-19.

Anche quest’ultimo incontro sarà trasmesso sui consueti canali social dell’iniziativa: diretta Facebook sulla pagina Club Geopolitica Trieste e diretta Instagram sulla pagina Una strategia per Trieste.

Guerra in Siria

Il sogno di una Siria democratica e pluralista, nato sull’onda delle “primavere arabe” del 2010-2011 che rivendicavano la democratizzazione dei sistemi politici e sociali, si infranse quasi subito.

Tra il marzo e l’aprile del 2011, il regime di Bashar al-Assad, sopprimendo le manifestazioni di piazza, innescò un’escalation di violenza che trasformò rapidamente le opposizioni pacifiche in organizzazioni armate.

Un passaggio di fondamentale importanza dal punto di vista geopolitico, in quanto segnò la nascita di un “conflitto ibrido”, caratterizzato dal collasso del controllo governativo e dalla conseguente ascesa di attori non statuali. Saranno quest’ultimi che, insieme alle ingerenze esterne, scandiranno le successive tappe del conflitto.

La durata degli scontri, la pluralità e la diversità degli attori rendono la guerra in Siria un fenomeno multilivello estremamente complesso: analizzarlo è utile per comprendere la situazione del Levante e dell’intero mondo arabo. La conferenza si concentrerà quindi su aspetti diversi ma complementari: le fasi cruciali della guerra, osservando come essa è mutata nel corso del tempo; le caratteristiche ideologiche e organizzative degli attori in campo e le loro relazioni; le dinamiche geopolitiche e le scelte geostrategiche adottate dal regime siriano e dai suoi avversari. Infine, verranno trattati anche gli ultimi eventi, dagli effetti della pandemia di Covid-19 alla crisi interna al regime, fino alle elezioni presidenziali dello scorso maggio.

Mauro Primavera

Mauro Primavera è dottorando e cultore della materia in “Geopolitica” e “Storia delle civiltà e delle culture politiche” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Ha condotto un periodo di ricerca al Moshe Dayan Center dell’Università di Tel Aviv, nell’ambito del master in “Studi sul Medio Oriente” conseguito nel 2018 presso l’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali (ASERI) dell’Università Cattolica di Milano.