Gianni Marmorini, parroco di Papiano (Arezzo) 
autore del libro “Isacco. Il figlio imperfetto”
analizza la figura di Isacco – figlio lungamente desiderato e atteso da Sara e Abramo, secondo patriarca di Israele che, tuttavia, nella Bibbia non ha mai il ruolo di protagonista e appare privo di personalità propria, incongruenza che chiede di essere interrogata – caratterizzandolo come il figlio non perfetto, forse disabile, che porta alla luce la questione cruciale dell’accettazione del limite e dell’imperfezione.

Gianni Marmorini ha ricercato nel testo biblico alcuni indizi che farebbero pensare alla “diversità” di Isacco. Certo, mille indizi non costituiscono una prova, ma importa poi così tanto risalire alla sicurezza storiografica degli eventi… Isacco è una metafora del limite e del suo al di là, che assomma in sé sofferenza, paradosso e accoglienza.

Lo scorso 13 dicembre al Centro Culturale Veritas hanno dialogato con don Gianni Marmorini Marco Tortul,  
fondatore dell’Associazione “Oltre quella sedia” e 
Natalia Filippelli, 
psicologa di Jonas Trieste. Ha introdotto e modera
to l’incontro don Paolo Iannaccone
, parroco di San Sergio.

Qui l’audio della serata: