Il Centro Culturale Veritas e il Consorzio Italiano di Solidarietà accolgono l’invito di Eraldo Affinati durante la conferenza “Don Milani e l’uomo del futuro”, lo scorso 23 novembre: realizzare una Scuola di italiano per stranieri Penny Wirton a Trieste.

La Scuola Penny Wirton è nata a Roma nel 2008 per iniziativa di Eraldo Affinati e di sua moglie Anna Luce Lenzi. Dal 2010 è costituita in associazione riconosciuta, e già opera in 31 città italiane, ma ogni scuola è indipendente dal punto di vista gestionale e amministrativo.

La Penny Wirton è gratuita, apolide e aconfessionale. Accoglie tutti, non ha classi e attua l’insegnamento uno-a-uno, perché ogni persona domanda una relazione unica. Gli insegnanti sono volontari; non devono avere diplomi specialistici, ma essere adeguati alla funzione e mantenere una relazione personale costruttiva con gli studenti immigrati e i colleghi.

Il punto di forza è la relazione personale diretta. Non si danno voti, ma le lezioni non sono tempi di intrattenimento. Esse promuovono, passo passo e con rigore, una didattica per l’uso e la conoscenza della lingua italiana secondo la progressione dal facile al difficile (per un’ampia presentazione di principi, metodo e materiale didattico, consultare www.scuolapennywirton.it).

La Scuola Penny Wirton Trieste, come altre iniziative del Centro Veritas dei gesuiti, promuove l’intercultura. E persegue, in sintonia con l’enciclica Laudato si’ di papa Francesco e il suo insegnamento sui migranti, il “Global Goal 4” dell’Agenda ONU 2030 per lo sviluppo sostenibile: “assicurare un’istruzione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento permanente per tutti”.

In particolare intendiamo promuovere “una cultura pacifica e non violenta, la cittadinanza globale e la valorizzazione delle diversità culturali e del contributo della cultura allo sviluppo sostenibile” (dal target 4.7 dell’Agenda ONU 2030).

L’I.C.S. (Consorzio Italiano di Solidarietà – Ufficio Rifugiati di Trieste) individuerà gli studenti stranieri tra coloro che, insieme alla Fondazione diocesana Caritas, segue per mandato del Prefetto di Trieste. Il metodo della Penny Wirton è molto indicato per i profughi e i richiedenti asilo con minore alfabetizzazione. E il loro bisogno formativo è solo in parte soddisfatto in città.

Cerchiamo insegnanti di italiano volontari. E domandiamo di estendere questa richiesta ad altri. Stiamo offrendo questo servizio alla mutua-integrazione anche ad alcune scuole di Trieste, come progetto di “alternanza scuola lavoro” per qualche loro classe.

Inizieremo la scuola i prossimi 6-7 di marzo, presso la “sala lezioni” del Centro Veritas, in via Monte Cengio 2/1A. Le lezioni saranno di martedì e di mercoledì dalle 15.30 alle 17:30 fino a giugno, e riprenderanno a settembre. Accoglieremo circa 20 studenti stranieri per turno.

L’incontro di introduzione al metodo Penny Wirton sarà martedì 20 febbraio dalle 16:00 alle 19:00 al Centro Veritas. Per la conferma della data, consulta www.centroveritas.it

Se vuoi rispondere a questo appello o avere maggiori informazioni, contatta Maria Barbone ([email protected]), Federica Fontanesi ([email protected]) o Luciano Larivera ([email protected]).