Giovedì 20 dicembre alle 18.30 nella sede del Centro Culturale Veritas si svolge il seminario “Elettra e FERMI: acceleratori di particelle a servizio dell’uomo”.

L’incontro si svolge in collaborazione con UCIIM (Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti, Educatori, Formatori Trieste e con il Limes Club.

Il Relatore è  Roberto Visintini, responsabile del laboratorio alimentatori all’Elettra-Sincrotrone Trieste.

Chi lo desidera potrà effettuare, nella mattinata del successivo sabato 22 dicembre, una visita guidata ad Elettra-Sincrotrone, con le modalità che saranno descritte durante l’incontro.

Elettra, la sorgente italiana di luce di sincrotrone di terza generazione, è attiva dal 1993 nell’Area Science Park di Basovizza.

Il fascio di elettroni che circola nell’anello di accumulazione a velocità prossime a quelle della luce, passando attraverso una serie di dispositivi magnetici, produce una radiazione di altissima intensità e brillanza, a frequenze che vanno dall’infrarosso ai raggi x molto penetranti.

I fasci di fotoni, raccolti da sistemi ottici che operano in condizioni di vuoto spinto, vengono collimati lungo le linee di luce per raggiungere le stazioni sperimentali dove sono disponibili diverse tecniche di indagine analitica e di trattamento dei materiali.

La luce prodotta, che risulta essere dieci miliardi di volte più brillante di quella generata da sorgenti di radiazione convenzionali, permette agli utenti nazionali ed internazionali, sia di istituzioni accademiche che di aziende, di  condurre esperimenti nei campi della fisica, chimica, biologia, scienze della vita, science dell’ambiente, medicina, scienze forensi e di conservazione del patrimonio culturale.