“La produzione additiva o processo additivo o tecniche additive o produzione a strati è un processo di unione dei materiali per fabbricare oggetti da modelli 3D computerizzati, di solito uno strato sopra l’altro, in opposizione alle metodologie di produzione sottrattiva” (Wikipedia).

La manifattura additiva si colloca nel più ampio contesto della cosiddetta “manifattura digitale” ovvero del fenomeno che da decenni vede un’integrazione tra tecnologie digitali e manifattura attraverso il controllo automatico delle macchine da parte di computer dotati di una crescente capacità di calcolo e di “intelligenza” e attraverso la condivisione di informazione (tra macchine, tra persone e tra macchine e persone) resa possibile dalla diffusione di internet, anche attraverso dispositivi mobili.

Delle tecnologie additive parleranno mercoledì 19 febbraio alle 18.30 presso il Centro Culturale Veritas Pierpaolo Barbone
, ex vice amministratore delegato del gruppo Wärtsilä; Andrea Bochicchio, 
presidente e amministratore delegato di Wärtsilä Italia; Giuseppe Saragò, 
Director Manufacturing excellence di Wärtsilä Italia.

Per saperne di più: Confindustria – tecnologie additive in Italia