La diocesi di Gorizia, i gesuiti e le realtà ignaziane di Trieste e i gesuiti della Slovenia propongono tre Giornate, che si svolgeranno a partire dal prossimo 12 marzo, per promuovere la conoscenza della vita e della spiritualità di Sant’Ignazio in occasione dell’Anno Ignaziano.

L’”Anno Ignaziano”, che ha come motto “Vedere nuove tutte le cose, in Cristo”, si è aperto ufficialmente il 20 maggio 2021 e celebra il cammino spirituale di sant’Ignazio dal 500° anniversario della sua conversione nel 1521 alla sua canonizzazione nel 1622.

Il 20 maggio 1521 il fondatore dei Gesuiti, Ignazio di Loyola, venne ferito gravemente alle gambe in una battaglia a Pamplona (Spagna). Questo evento cambiò il corso della sua vita, avviando un lungo cammino di conversione spirituale.

Le giornate, che si svolgono a Gorizia, Trieste e Lubiana rispettivamente sabato 12 marzo, sabato 23 aprile e sabato 14 maggio, prevedono la visita guidata ad una o due chiese ignaziane, un incontro di spiritualità, testimonianze ed una pausa conviviale. Si concludono con la Messa.

L’incontro di spiritualità sarà diffuso anche sui canali social degli organizzatori.

“L’aspetto più bello di questo Anno Ignaziano – spiega suor Gabriella Mian, una delle coordinatrici dell’iniziativa – è la collaborazione che si è creata fra le tre città coinvolte, Gorizia, Trieste e Lubiana. Gli apporti sono stati di tipo diverso: a Gorizia c’è un forte coinvolgimento della Diocesi, a Trieste c’è una molteplicità di realtà ignaziane, a Lubiana è la Compagnia di Gesù a fare da principale propulsore”.

Gorizia, la Chiesa di Sant’Ignazio (foto: Cristiana Babici)
Trieste, la chiesa di Santa Maria Maggiore (foto: Cristiana Babici)

“Abbiamo convenuto di dedicare una intera giornata ad ogni città, alternando i momenti culturali e ricreativi a quelli di approfondimento: oltre ad un incontro di riflessione ed alla S. Messa, ci saranno delle testimonianze, delle visite guidate alle chiese di Sant’Ignazio a Gorizia, Santa Maria Maggiore e Sacro Cuore di Gesù a Trieste e San Giuseppe a Lubiana, curate dai gruppi di Pietre Vive. Non mancherà un momento di convivialità”.

“Abbiamo pensato che le visite guidate alle chiese delle tre città, contribuendo alla conoscenza dei rispettivi luoghi di culto, sarebbero state un momento importante per coltivare l’amicizia reciproca. Le quattro chiese che visiteremo hanno radici storiche ignaziane molto profonde”.

“Gli incontri, tenuti da tre gesuiti, p. Alberto Remondini SJ, p. Jean-Paul Hernandez SJ e p. Damjan Ristić SJ, vertono rispettivamente su un tema sociale, uno educativo ed uno spirituale. Infine, ci saranno delle testimonianze dai territori”.

“Confidiamo – conclude suor Gabriella – che questo progetto preparato insieme apra la strada ad altre iniziative comuni. Abbiamo intrapreso questa nuova strada con ottimismo e l’adesione, già pervenuta, di persone provenienti da altre regioni, ci incoraggia a proseguire. Sperando che vi sia una presenza significativa di giovani”.

L’Anno Ignaziano 2022 a Gorizia, Trieste e Lubiana è organizzato da:

Diocesi di Gorizia, 
Centro Ignaziano di Spiritualità, 
Pietre Vive, 
Jezuiti v Sloveniji
, Associazione Cardoner Trieste, Parrocchia Sacro Cuore di Gesù Trieste
, Centro Culturale Veritas Trieste.

Per informazioni:


Trieste: Cristiana Babici 
cristiana.babici@gmail.com
Gorizia: Suor Gabriella Mian 
gabri.adgb@gmail.com
Ljubljana: P. Marjan Kokalj S.I. 
marjan.kokalj@rkc.si

Di seguito il calendario: