Il Centro Culturale Veritas nasce a Trieste su iniziativa di Aurelio Andreoli S.I. nel 1958 come opera apostolica della Compagnia di Gesù affidata alla comunità dei gesuiti di Trieste.

Fin dall’inizio p. Andreoli promosse il dialogo con i non credenti e l’accoglienza nei cnfronti delle altre confessioni religiose. Dal 1961 al 1975 realizzò 18.000 giornate di attività, coinvolgendo circa 120.000 persone).

Il Centro, tuttora impegnato sul fronte della formazione umana e religiosa, del dialogo fra scienza e fede, dell’affermazione dei valori della pace e della comprensione fra appartenenti a fedi diverse, si pone in una logica di confronto con tutti quelli che condividono la volontà di ricercare il bene comune e il senso ultimo della vita.

Dal 2003 è costituito in Associazione culturale, con personalità giuridica e senza fini di lucro, ed è animato da un gruppo di gesuiti e laici.

Nel 2009 è stato riconosciuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia come «centro culturale di interesse regionale».

Il Centro Culturale Veritas opera in collaborazione con i centri culturali e le istituzioni accademiche dei gesuiti e di altre istituzioni cattoliche, con altre Chiese, confessioni cristiane e religioni, con enti pubblici e attori economici del territorio.

Le proposte annuali del Centro Veritas si articolano in cicli di conferenze monotematiche, in corsi di approfondimento, nella presentazione di libri, nell’organizzazione di altre iniziative culturali, in sede o fuori sede, in partnership con altri attori culturali ed educativi del territorio locale e regionale.